Emilia Romagna Festival, tra musica e poesia

0
BUCCI ELENA ph. Gianni Zampaglione

Doppio appuntamento con Emilia Romagna Festival che continua il suo viaggio musicale attraverso la Regione proponendo di volta in volta concerti e serate che spaziano all’interno del più esteso panorama musicale. Giovedì 29 luglio mentre a Faenza si assapora il delicato suono del liuto in compagnia di Ettore Marchi, ad Alfonsine ci si immerge nella Divina Commedia con uno spettacolo di musica e voce (ore 21).

Il liuto attraverso i secoli: un viaggio dal Rinascimento al Barocco è il titolo della serata a Faenza, dove la Chiesa complesso ex Salesiani si offre come cornice per il viaggio musicale dal Rinascimento al Barocco proposto da Ettore Marchi e dalle note del suo liuto. Un viaggio alla scoperta di questo strumento e degli altri suoi affini, veri e indiscussi protagonisti del panorama musicale europeo dal medioevo al tardo barocco.

Ettore Marchi costruisce dunque un vero e proprio percorso, partendo dalle fonti di musica a stampa in intavolatura di inizio Cinquecento per giungere al Settecento. Il tutto, passando per il secolo del liuto rinascimentale e della vihuela. Un percorso che non mostra solamente le variazioni musicali ma anche quello strumentali che il liuto ha subito nel corso dei secoli. Variazioni necessarie per potersi adattare alle diverse correnti musicali. Per questo motivo ogni brano verrà eseguito con lo strumento filologicamente più corretto in base alla prassi dell’epoca.

Il Giardino della Biblioteca Comunale si offre invece come location per un viaggio nella Divina Commedia o, più nello specifico, nel Paradiso dantesco: In viaggio nelle tre cantiche: Paradiso: nella luce angelica, uno spettacolo che celebra i 700 anni dalla morte di Dante e che vede come protagonista la voce narrante di Elena Bucci accompagnata dal flauto di Valentina Bernardi e le note dell’arpa di Agatha Bocedi, il Duo Psiche. Lo spettacolo si pone come vero e proprio omaggio al potere della poesia, capace di illuminare il presente pur venendo da molto lontano. Un linguaggio che riesce a superare ogni barriera e arrivare così al cuore delle nostre emozioni, invitandoci a sognare un nuovo mondo per il nostro tempo presente.

Quello proposto da Elena Bucci e il Duo Psiche è un altro viaggio che si compie mediante il rito della lettura in musica, partendo dalla Sonata di Nino Rota. Un viaggio ricco di voci, suoni, visioni, personaggio e linguaggi così come il suo autore lo ha ideato, con tutti quegli elementi che hanno determinato il fascino della Divina Commedia, fino ai giorni nostri. Scherzo, tragedia, commozione, amore, indignazione civile e politica, slancio religioso si intrecciano tra loro ricostruendo un compendio della storia e della cultura del passato, senza mai smettere di guardare al futuro, in un sogno di pace e armonia.

Info: www.emiliaromagnafestival.it, https://www.facebook.com/ERFestival/ – per “Il liuto attraverso i secoli”: consigliata la prenotazione a scuoladimusicasarti@gmail.com; per “In viaggio nelle tre cantiche”: prenotazione obbligatoria al numero 0544866648

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.