We Reading Festival, parole e musica a Santarcangelo

0
Pierluca Mariti @piuttosto_che

È ormai tutto pronto per la nuova e sesta edizione di We Reading Festival, la kermesse che ogni anno celebra l’intrecciarsi tra parole e musica. Dal 17 al 21 agosto We Reading Festival arriva a Santarcangelo di Romagna per cinque giorni di spettacoli inediti, letture, talk e magici concerti.

Gli artisti protagonisti di questa edizione saranno Pierluca Mariti @piuttosto_che, Eugenio In Via Di Gioia, Stefano Andreoli di Spinoza.it, Giuseppe Civati e Max Collini chiamati, come da tradizione, a reinventarsi per una sera. Il programma dà spazio anche ad alcuni momenti musicali con il live all’alba di Godblesscomputer e i concerti di Davide Amati, Sandri, Ono e Luca Bais e ad un percorso off di talk su tematiche di attualità.

Si parte mercoledì 17 agosto alle 21 con Pierluca Mariti, o meglio @Piuttosto_Che, che apre il festival presso lo Sferisterio. Il noto influencer racconterà qualcosa di sé con una serie di letture dal titolo Ho fatto il classico: una lettura antologica, ironica e dissacrante, dei grandi classici di sempre, seguita dal live del cantautore romagnolo Davide Amati.

Giovedì 18 agosto sarà il turno di Eugenio Cesaro e Paolo di Gioia, membri della band torinese Eugenio in Via di Gioia, che leggeranno La pianta del mondo di Stefano Mancuso, autore e accademico che approfondisce temi ambientali anche attraverso la neurobiologia vegetale. A seguire, il concerto del cantautore cesenate Michele Alessandri in arte Sandri.

Stefano Andreoli sarà invece il protagonista della serata di venerdì 19 agosto: fondatore della pagina satirica Spinoza.it, autore per i più grandi comici italiani e speaker radiofonico, Andreoli darà voce a Storia personale della risata. A seguire, live reunion della band post punk romagnola Ono.

L’ultima serata di sabato 20 agosto vedrà come ospite il duo formato da Max Collini, per anni voce narrante e autore dei testi degli Offlaga Disco Pax, e Giuseppe “Pippo” Civati, ex parlamentare e fondatore nel 2018 della casa editrice People. Insieme porteranno una lettura antologica dal titolo Rotolando (verso destra). Chiuderà la serata il concerto del cantautore Luca Bais.

Il programma delle letture si chiude domenica 21 agosto con il live all’alba di Godblesscomputers, il progetto musicale di Lorenzo Nada che, ispirato da ritmiche e stilemi della musica black, avanza in territori elettronici mantenendo però fedele il groove e il calore originario del suo suono.

Accanto agli incontri serali, il festival prevede anche un percorso off di talk su tematiche di attualità che si terrà presso il Musas – Museo Storico Archeologico di Santarcangelo di Romagna, tutti i giorni alle 17. Si parte mercoledì 17 agosto con La lotta di classe ai tempi dei social insieme a Diletta Bellotti (attivista romana contro il caporalato) Serena Mazzini (attivista su temi di comunicazione e speaker radiofonica) e Vittorio Cateni (coordinatore nazionale di Potere al popolo). Giovedì 18 agosto protagonisti Giuditta Pini e il collettivo ambientalista Fridays For Future con l’incontro Dialoghi sul clima: dall’esigenza alla politica. Venerdì 19 agosto sarà la volta di un incontro aperto con i volontari di We Reading, mentre sabato 20 agosto è la volta di Verba sana in corpore sano: come la liberazione sessuale passa attraverso linguaggio e immagini, con il collettivo street artist e attiviste bolognesi CHEAP e l’attivista transfemminista Dolores Privitera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.