Il giro del mondo in 80 corti, la finalissima a Rimini

0
La vera storia del nascondino più grande del mondo diretto da Paolo Bonfadini, Irene Cotroneo, Davide Morando

Giunge al termine il tradizionale appuntamento con Il Giro del Mondo in 80 Corti, la rassegna cinematografica realizzata da Amarcort Film Festival. Dopo otto tappe e 80 cortometraggi, nella finalissima che si terrà mercoledì 21 dicembre presso la Cineteca di Rimini il pubblico potrà vedere i migliori 8 film che si sfideranno per contendersi il premio di questa edizione.

La serata si apre con Hold for Applause di Gerald B. Fillmore, per proseguire poi con Sticker di Georgi M. Unkowski. Dalla Francia due sono i cortometraggi in finale: Archibald’s Syndrome di Daniel Perez e Kreiz ar mor di Aurélie Arnoux, Louis Even, Sasha Hequet, Victoire Jauzion, Luca Kraether, Luc Martinez, Clara Mourez, Floriane Vernhes.

Sempre due sono anche i titoli provenienti dall’Italia con La vera storia del nascondino più grande del mondo diretto da Paolo Bonfadini, Irene Cotroneo, Davide Morando e Calamour per la regia di Niccolò Gentili. Stolen Kisses viene invece dai Paesi Bassi, diretto da Lidi Toepoel, ed infine si arriva in Ucraina, con The call di Kadim Tarasov.

Un’occasioni unica per vivere la giornata più corta dell’anno all’insegna del cinema, nella data del 21 dicembre, ormai riconosciuta anche come “Short Film Day”, la Giornata internazionale del cortometraggio.

21 dicembre, ll Giro del Mondo in 80 Corti – Cineteca di Rimini, ore 21

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.