Artevento Cervia, torna il festival dell’aquilone

0
89

È tutto pronto per il grande ritorno di Artevento Cervia, il Festival Internazionale dell’Aquilone che si prepara a inaugura la sua 43esima edizione sulla spiaggia di Pinarella e Cervia dal 21 aprile al 1° maggio.

La più longeva rassegna di aquiloni d’arte, etnici, storici, giganti, sportivi, acrobatici prevede quest’anno un calendario ricco di eventi adatti a tutte le età animerà. Il programma prevede infatti esibizioni di volo, performance multidisciplinari, eventi notturni, mostre, laboratori didattici, parate, musica, air sculptures e molto altro.

Si tratta di un vero e proprio appuntamento di culto per i promotori dell’arte eolica, offrendo uno spazio di dialogo tra artisti, attivisti, pensatori e creativi, e per gli amanti del turismo green, della creatività sostenibile e delle responsabilità sociale.

Un appuntamento anche dal sapore internazionale. Giappone, Thailandia, Francia, Canada, Inghilterra, Pakistan, Olanda, Argentina, Ucraina, Russia, Usa sono infstti solo alcuni dei numerosi Paesi partecipanti a questa nuova edizione. Attraverso la partecipazione dei più rappresentativi Maestri del Vento al mondo, Artevento Cervia promuove la contaminazione fra le arti, fondendo discipline eoliche e performative con uno sguardo speciale su architettura, arte, design, moda, puppetry, teatro e circo contemporaneo.

Ospiti d’Onore di questa edizione saranno i giovani ambasciatori della cultura maori nel mondo del gruppo Kaimatariki Trust & Te Kura O Hirangi. La delegazione maori, composta da 30 artisti e performer e coordinata dallo studioso di cultura maori John Ham, sarà protagonista di uno spettacolo che comprende anche esibizioni di kapa haka (tipica “danza” maori) e canti waiata.

Dal Giappone arriverà invece Masaaki Sato, insignito del Premio Speciale per Meriti di Volo 2023, quale co-autore, insieme a Hundertwasser, dell’ aquilone insetto realizzato per il progetto Immagini per il Cielo del Goethe Institut di Osaka.

Tra i 200 Maestri del Vento ospiti della 43esima edizione spiccano l’indonesiano Kadek Armika, vincitore del primo premio per la miglior opera originale al Festival di Dieppe; gli americani George Peters e Melanie Walkers, autori di oltre 80 interventi nazionali e internazionali e curatori dell’immagine della campagna di Barack Obama per lo Stato del Colorado; Michel Gressier, firmatario insieme a Jackie Matisse nel 1995 del Manifesto dell’Arte Eolica e autore degli aquiloni dipinti per la produzione Toruk del Cirque du Soleil; Gerard Clement, storico organizzatore del festival internazionale di Berck sur Mer, artista eolico ed esperto della storia e delle culture del vento.

Da non perdere, domenica 23 aprile la Cerimonia delle Bandiere, l’opening ufficiale della manifestazione che vedrà sfilare le delegazioni ospiti in abiti tradizionali. Un evento dal grande fascino che permetterà al pubblico di conoscere da vicino il folklore delle culture del mondo.

Undici giorni in cui Cervia si trasformerà nella capitale mondiale dell’aquilone con 50 delegazioni provenienti da 5 continenti e oltre 250 gli artisti coinvolti.