FANTASMI: CANZONE DREAM-POP CONTRO LA PAURA

0
125

Fantasmi è il primo singolo della band omonima, Fantasmi appunto, uscito venerdi 28 aprile in radio e in digitale, distribuito da INgrooves Music Group /Universal Music. 

Gruppo bolognese composto da: Caterina Bavieri (‘03), Filippo Brunetti (‘03) e Gianluca Monica aka Gan (‘92).

Il brano è nato in cantina, un ritornello in testa ed un giro di chitarra di accordi in fa. La canzone racconta la storia di una persona bloccata dalle proprie paure, come se fosse inseguita dalla sua stessa ombra.

Sonorità Indie/Dream Pop che mescolano l’onirico e la malinconia. La band si ispira ad artisti della musica italiana come i BNKR44, ma con uno sguardo anche al panorama internazionale Current Joys, Beach Fossils e The Strokes.

La canzone racconta la storia di una persona che è assillata dalla paura, inseguita e che spesso rimane bloccata nel limbo della paura. Tuttavia quando si accorge che le sue paure sono nella sua testa, comincia a volare e a raggiungere i propri obiettivi”.

Questa band bolognese riesce a coinvolgerci con questa melodia sognante, indie-pop, 3 minuti e 11 secondi che porteranno i tuoi fantasmi nella notte in un altro mondo, riuscendo a darti quella forza di mandarli a fanculo.

Pezzo che parla come detto sopra della paura, di quella paura che ti paralizza e non sei in grado di alzarti e andare avanti. A chi non è mai capitato? Conosco bene questa sensazione, soffrendo di ansia e attacchi di panico e non è bello vivere con la paura costante. Non lo è affatto.

Ammiro che questa giovane band abbia affrontato un tema così delicato e grazie alla loro musica oggi mi sento molto meglio. Credo che la musica sia il veicolo e la medicina per ogni male.

Con la loro frizzante voglia di vivere e suonare i Fantasmi sono risuciti a sconfiggere le proprie paure, attraversandole ed è questo il messaggio che la band vuole darci, nonostante le paure, dobbiamo alzarci e affrontarle perchè è l’unico modo che abbiamo per non restare nel limbo dei nostri incubi più bui.

Risalendo a galla.

 

“Ma tu vuoi nuotare nel mare della luna 

Dove non puoi affogare anche se il mare fa paura

Fantasmi nella notte ti prendono le botte 

Ma tu vuoi nuotare nel mare della luna

Dove non puoi affogare anche se il mare fa paura”