il-cinema-di-francois-truffaut_5a7d54340a187c1e8c0de5b66b7670ba

In occasione del ritorno in sala di I 400 colpi, il Cinema Lumière di Bologna rende omaggio “al più lieve e tragico dei cineasti, il più grave e sentimentale”: François Truffaut. La rassegna, che percorrerà tutto il cartellone di ottobre, si è inaugurata con Jules e Jim, il triangolo amoroso più famoso della storia del cinema, e con Fahrenheit 451, unica incursione del regista nella fantascienza e suo primo film a colori. Le diverse sfumature dell’amore sono al centro di L’uomo che amava le donne, storia e journal intime di un seduttore discreto e malinconico, di Baci rubati, terza fetta di vita di Antoine Doinel, il film più aperto, gioioso ed errabondo della serie, e di Adele H., una storia d’amore, sulle dolorose conseguenze di un sentimento non ricambiato. Verrà proiettato anche Effetto notte, il film più sincero ed emozionante sull’amour du cinéma e riflessione sul rapporto tra cinema e vita.

400 blows blu-ray3

I 400 colpi: con questo filmFrançois Truffaut entra nel cinema francese moderno come nel collegio della nostra infanzia. Ragazzi umiliati di Bernanos. Ragazzi al potere di Vitrac. Ragazzi terribili di Melville-Cocteau. E ragazzi di Vigo, ragazzi di Rossellini, insomma ragazzi di Truffaut, espressione che passerà dopo l’uscita del film nel linguaggio comune. Si dirà presto i ragazzi di Truffaut come si dice i lancieri del Bengala, i guastafeste, i re della mafia, gli assi del volante, o anche per dirla in due parole i drogati del cinema. In I 400 colpi la macchina da presa del regista dei Mistons sarà di nuovo non ad altezza d’uomo, come nel padre Hawks, ma ad altezza di ragazzo. E se si sottintende arroganza, quando si dice altezza, allora I 400 colpi sarà il film più arrogante, più orgoglioso, più testardo, più ostinato, in due parole per finire, il film più libero del mondo. Moralmente parlando. E anche esteticamente. […] I 400 colpi sarà un film firmato Franchezza, Rapidità, Arte, Novità, Cinematografo, Originalità, Impertinenza, Serietà, Tragicità, Refrigerio, Ubu-Roi, Fantastique, Ferocia, Amicizia, Universalità, Tenerezza” (Jean-Luc Godard, 1959).

In questi giorni è possibile vedere I 400 colpi anche:

– a Faenza, Cinema Sarti, sabato 4 ottobre ore 18.30 e martedì 7 ottobre ore 21.15

– a Ravenna, Cinema Mariani,  martedì 7 ottobre ore 18.30 e 21.15

– a Imola, Cinema Centrale, sabato 4 ottobre ore 18.30

Info: cinetecadibologna.it 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.