Mala Vita
Mala Vita
Mala Vita

L’ottava edizione della rassegna riminese dedicata ai cortometraggi che dall’1 al 6 dicembre, tornerà  nel Teatro degli Atti, e in altre location cittadine, in una veste ulteriormente rinnovata ed ampliata con un nuovo programma di proiezioni cortometraggi, concorsi, e incontri anche per le scuole (come le lezioni su Federico Fellini per gli studenti delle superiori) merita una giusta crasi felliniana tra Amarcord e 8 e ½.

Simona Meriggi, direttrice dell’Amarcort Film Festival, ci spiega che anche quest’anno il concorso sarà diviso in quattro sezioni che  prendono titolo da citazioni: Amarcort dedicata a cortometraggi italiani e stranieri appartenenti al genere fiction della durata massima di 20 minuti; Gradisca per corti con durata massima di 4 minuti; Rex per il genere animazione; Fulgor per corti di fiction romagnoli, con durata massima ancora di 17 minuti. Le novità dell’edizione 2015 saranno le Conference  room , i focus su alcuni Paesi europei e poi le Storie di successo, ossia incontri con registi ed attori che dai corti sono passati ai lungometraggi. Tra gli ospiti delle Storie di successo segnaliamo Luca Elmi, autore di Roman Citizen, girato negli USA e in odore di diventare una serie tv, l’attore Stefano Pesce con Leoni, film commedia con Neri Marcorè di Pietro Parolin, ambientato nella provincia veneta ed Edoardo de Angelis con il tutto casertano Mozzarella Stories.

Fabio Masi verrà a presentare  Il decalogo di Vasco già proiettato con successo  al Festival di Venezia,  film su, con e dentro Vasco Rossi – attore a sua insaputa – ritratto inedito e surreale della rockstar. E ancora da non perdere, gli incontri con Andrea Venturi, fumettista bolognese pilastro delle edizioni Bonelli, qui anche in veste di giurato, e con Christian Guinot, direttore del Festival di Clermont-Ferrand ossia la più grande manifestazione del genere al mondo. Il Festival manterrà la sua doppia funzione, mostrare una panoramica delle migliori produzioni nazionali ed internazionali con decine di titoli a contendersi i premi e mantenere vivo il collegamento tra la città di Rimini ed il suo regista più famoso. Per questo la rassegna coinvolgerà anche le scuole del riminese con tre mattinate incentrate sulla figura di Fellini oltre ad una dedicata ai cortometraggi in concorso.

Per tutti gli eventi l’ingresso è libero ma la direzione si preme di ricordare che, al fine di una migliore fruizione,  per partecipare agli incontri e alle proiezioni  occorre inviare una mail a accrediti@amarcort.it e specificare “AV” nell’oggetto.

 

Dall’1 al 6 dicembre, Amarcort Film Festival, Rimini, Teatro degli Atti, via Cairoli 42. Info: amarcort.it, accrediti@amarcort.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here