Massimiliano Larocca con il Maestro Riccardo Tesi, produttore di Un mistero di sogni avverati
Massimiliano Larocca con il Maestro Riccardo Tesi, produttore di Un mistero di sogni avverati
Massimiliano Larocca con il Maestro Riccardo Tesi, produttore di Un mistero di sogni avverati

Martedì 26 luglio, in Piazza Saffi a Forlì, sulle Strade Blu sale sul palco Massimiliano Larocca insieme a Riccardo Tesi presentare il suo ultimo lavoro “Un mistero di sogni avverati” dove i “Canti Orfici” del poeta Dino Campana diventano canzone.

Dino Campana: ignorato in vita, la sua poesia ha avuto poi nel tempo una rivalutazione clamorosa. Oggi i “Canti Orfici”, l’unico suo libro scritto e pubblicato in vita, sono considerati un’opera imprescindibile della poesia moderna italiana e non solo. Mentre la tormentata vicenda biografica di Campana e la sua follia, sono state oggetto di molti film e di spettacoli teatrali, Massimiliano Larocca, musicista fiorentino giunto al quinto album, ha trasformato in canzone le liriche visionarie del poeta di Marradi, mantenendosi fedele a parole e metrica in una operazione mai tentata prima in Italia.

“La poesia musicale europea colorita”: questa era la definizione con la quale Dino Campana descriveva i propri versi, la propria opera e la propria estetica. Un manifesto che ha guidato e convinto Massimiliano Larocca, musicista rock fiorentino con una carriera quasi ventennale, ad approcciare i “Canti Orfici” di Campana in un modo totalmente inedito, fuori dagli accademismi musicali e letterari. In questo lavoro Larocca vuole mostrare sia la profonda rotondità popolare che la forte spigolosità rock dall’altra dei versi campaniani.

Canzoni in tutto e per tutto: che mantengono fedelmente e integralmente i versi di Campana, senza intaccare neanche una parola, ma che li rinnovano in una musicalità intensa e inedita che unisce folk, rock, contemporanea e persino tango argentino. Un linguaggio musicale che ripercorre l’itinerario che il poeta percorse nel corso della sua intensa vita di viaggiatore vagabondo.

Per produrre, arrangiare, supervisionare il progetto Larocca ha chiesto la collaborazione di uno dei grandi maestri della tradizione popolare italiana contemporanea, quel Riccardo Tesi che ha portato la toscanità in tutto il mondo, senza perdere la sua credibilità di musicista internazionale. Una presenza che arricchisce ulteriormente di significati importanti questo progetto, rafforzandone l’impronta.

Qui potete leggere una sua intervista realizzata da Gagarin all’uscita dell’album.

 

Martedì 26 luglio, Forlì (FC), Piazza Saffi, ore 21.30, ingresso gratuito. Info: 347 8932009, stradeblu.org

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here