Uno dei brani di musica classica più conosciuti di tutti i tempi, uno tra i cantanti italiani più eclettici e amati, una delle formazioni musicali più importanti d’Italia. Mettete insieme tutti questi fattori e otterrete come risultato un nuovo allestimento dell’opera di Sergej Prokof’ev Pierino e il lupo con la voce recitante di Elio delle Storie Tese e l’esecuzione musicale della Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna diretta da Roberto Polastri. Lo spettacolo va in scena giovedì 19 gennaio alle ore 21.00 al Teatro Comunale Laura Betti di Casalecchio di Reno.

Prokof’ev scrisse Pierino e il lupo nel 1936 dopo il suo ritorno nell’Unione Sovietica. È una storia per l’infanzia, costituita da musica e testo. Il Teatro Centrale dei Bambini di Mosca commissionò la stesura di una nuova opera musicale per bambini, che avvicinasse alla musica anche i più giovani. Il compositore accettò, incuriosito dal particolare incarico e in soli quattro giorni completò il lavoro. Prokof’ev non poteva prevedere l’enorme successo che avrebbe riscontrato la sua opera, diventata un classico enormemente apprezzato da adulti e bambini.

“Ascoltando proprio Pierino e il lupo a teatro – racconta Elio – quando ero bambino è nata la mia passione per la musica. Al di là della grande suggestione della musica, si tratta di un lavoro che può costituire, per la sua immediata fruibilità, il primo accesso alla musica classica. Perché diverte, avvince, è una favola sottolineata dalla partitura di Prokof’ev. Il problema, con la classica, è che è considerata noiosa, difficile, poco affascinante. Io penso che Pierino e il lupo abbia conservato, nel tempo, una importante funzione didattica. Questa opera ci insegna a riconoscere il timbro degli strumenti. Prokof’ev l’aveva immaginata proprio come una guida alla scoperta delle differenti tonalità. Ascoltandola impariamo quale è il suono dell’oboe, del fagotto, e di tanti altri strumenti dei quali abbiamo perso memoria”.

Giovedì 19 gennaio, Teatro Comunale Laura Betti, Piazza del popolo, 1, Casalecchio di Reno, 21.00, info: www.teatrocasalecchio.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here