La vicenda giudiziaria di Enzo Tortora, passato alla storia come vittima e simbolo della “giustizia spettacolo”, giunge a teatro con il recital-reading a tre voci Enzo Tortora – Storia di un galantuomo di Emanuele Montagna, che avrà luogo venerdì 20 ottobre alle ore 21 presso il Teatro Goldoni di Bagnacavallo a cura della Camera Penale della Romagna.

Enzo Tortora fu arrestato nel 1983 con l’accusa di traffico di stupefacenti e associazione di stampo camorristico. Dopo quattro anni di vero e proprio massacro mediatico nei suoi confronti, Tortora fu assolto in  via definiva dalla Corte di Cassazione. La sua storia riporta alla mente i decenni di show mediatici che influenzarono non solo opinione pubblica ma anche avvocati e magistrati.

A raccontare questa storia saranno Emanuele Montagna nei panni di Enzo Tortora, Michele Cosentini che interpreta la Magistratura e Valentina Carrino  simbolo dell’Informazione Giornalistica. Lo spettacolo ripercorre interamente gli eventi tra il 1983 e il 1987, attraverso le testimonianze realmente espresse nel corso del processo, a partire dalle lettere scritte dallo stesso Enzo Tortora e dalle sue interviste, fino ad arrivare alle dichiarazioni dei magistrati, dei giornalisti e degli opinionisti che hanno preso parte al linciaggio. Il tutto sarà accompagnato e  filtrato attraverso le musiche dei Pink Floyd, di Hans Zimmer e di Pino Daniele.

La serata comincia però già alle 19 con la tavola rotonda Per un giusto processo in presenza della senatrice Francesca Scopelliti che presenterà il libro di Enzo Tortora Lettere a Francesca (Pacini editore), che raccoglie le lettere che Tortora inviò dal carcere alla sua compagna. Nel corso della presentazione interverranno anche il giornalista e saggista Pietro Caruso, il Vice Presidente UCPI, Giovanni Flora ed il Presidente della CP della Romagna, Avv. Marco Martines.

20 ottobre, “Enzo Tortora – Storia di un galantuomo” e presentazione del libro “Lettere a Francesca” di Enzo Tortora, – Bagnacavallo, Teatro Goldoni, ore 19. Info: 054334488-3395664968, camerepenali.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here