È un dicembre speciale per il Bonci, che si prepara a festeggiare il Capodanno con l’intera città: lo spettacolo Humanoptère, che sarà in scena da giovedì 28 a domenica 31 dicembre alle ore 21, dopo essere stato ospitato con successo allo Storchi di Modena, è un originale invito rivolto a tutte le famiglie per passare a teatro le ultime sere del 2017, con la compagnia di giocolieri francesi diretta da Clément Dazin.

In questa nuova creazione, una coreografia per 7 giocolieri, i gesti ripetuti ciclicamente dagli artisti riecheggiano le ripetizioni alienanti imposte, oggi, dal sistema produttivo: ed ecco apparire in scena un operaio alla catena di montaggio, un contabile, una donna delle pulizie, un manager. Vista dall’alto questa è la nostra quotidianità di “umanotteri”, intruppati come insetti al lavoro. Fra evoluzioni circensi, ripetizioni frenetiche e virtuosismi ad alto tasso di precisione ritmica, i giocolieri di Dazin ci regalano una riflessione poetica e divertente sul mondo del lavoro che cambia. 14 mani e 7 corpi in un movimento incessante che diventa, per contrasto, un “elogio della lentezza”.

Enfant prodige del nouveau cirque francese, Dazin ha praticato, a partire dai 6 anni, varie discipline artistiche: ginnastica, danza hip hop, teatro e acrobatica. Passioni che lo hanno indirizzato verso l’École de Cirque de Lyon e, a seguire, il celebre CNAC/ National Center for Arts du Cirque a Châlons-en-Champagne. La sua poliedrica formazione fa sì che nei suoi spettacoli la giocoleria non rimanga puro esercizio tecnico, ma si trasformi in un linguaggio, dal forte impatto emotivo, con cui raccontare il mondo contemporaneo.

Dal 28 al 31 dicembre, Teatro Bonci, piazza Guidazzi, Cesena, 21.00, info: www.emiliaromagnateatro.com,  tel. 0547 355959, info@teatrobonci.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here