Dal 5 al 7 gennaio torna all’Arena del Sole Antonio Latella, attuale direttore della Biennale Teatro, con Pinocchio, spettacolo che mette in scena la celebre fiaba di Carlo Collodi, prodotto lo scorso anno dal Teatro Piccolo di Milano.

Insieme a Federico Bellini e Linda Dalisi, collaboratori ormai fissi del regista, con i quali condivide il lavoro di scrittura, Latella si pone davanti al burattino di legno privo di qualsiasi convinzione pregressa e lo immerge in un mondo di persone adulte che non solo non gli danno risposte, ma anzi gli raccontano menzogne. Sotto la lente d’ingrandimento, il costante conflitto con la figura paterna con la quale si cerca di instaurare un rapporto inesistente: tema caro a Latella, che torna qui ad analizzare attraverso una delle storie più raccontate ai bambini.
Il ruolo del protagonista è affidato Christian La Rosa: premio Ubu 2017 come “Nuovo attore o performer (under 35)”, il giovane attore è stato scoperto da Latella dopo aver recitato in Santa Estasi, il progetto, prodotto da ERT nel 2016, con cui il regista ha riscosso grande successo e che  si è aggiudicato il Premio Ubu come spettacolo dell’anno, oltre che il premio assegnato dalla Associazione Nazionale Critici di Teatro per aver “segnato la stagione”.

Christian La Rosa interpreta il burattino di legno tanto amato dai più piccoli ma lo fa scavando con prepotenza nell’universalità del suo personaggio, riportando dolorosamente alla luce desideri, rimpianti e frustrazioni che covano silenziosi nei nostri animi.

«Siamo abituati – ha spiegato Latella – a pensare che il burattino Pinocchio veda il proprio naso allungarsi ogni volta che dice una bugia; così ci hanno insegnato e questo abbiamo imparato a credere. Eppure anche questa è una menzogna raccontata dagli adulti. Il naso di Pinocchio, nella favola di Collodi, si allunga varie volte, ma non sempre quando Pinocchio mente. A volte si allunga perché vive…».

Ogni interpretazione letteraria o chiave di lettura psicologica viene eliminata per dare spazio alla realtà, pur avendo la consapevolezza del fatto che essa non è che la vita stessa, una vita che si svolge in bilico tra bugia e verità.

Ph Brunella Giolivo

Dal 5 al 7 gennaio, Teatro Arena del Sole, via Indipendenza 44, Bologna, info: www.arenadelsole.it  | www.emiliaromagnateatro.com, tel. 051.656.83.99

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here