"The Look of Silence"

Dal 30 maggio al 2 giugno torna Meet The Docs!, il festival forlivese arrivato quest’anno alla sua seconda edizione. Il lungo programma di appuntamenti che attraversa tutti i quattro giorni avrà luogo presso gli spazi dell’EXATR.

Proiezioni, dibattiti, momenti di riflessione in compagnia di registi ed esperti e workshop saranno tutti dedicati appunto al cinema documentario. Obiettivo della manifestazione è testimoniare ancora una volta come il documentario oggi possa tornare a rappresentare una modalità concreta per conoscere il reale.

In questo senso, tutti i film in programma partono proprio dal reale, applicandolo allo stesso tempo come metodo e come oggetto di analisi: sul grande schermo si fanno così spazio luoghi e visioni, Storia e storie, attualità e contemporaneo, persone e società, locale e globale. In tutto sono otto i film selezionati: da The Look of Silence di Joshua Oppenheimer ad Assalto al cielo di Francesco Munzi, ognuno accompagnato da un momento di approfondimento con registi, specialisti del settore audiovisivo ed esperti delle tematiche trattate.

Sul grande schermo si alterneranno  i luoghi, i silenzi e le visioni di Joshua Oppenheimer che mostra la manipolazione colpevole operata dalla Storia; il montaggio vertiginoso di Francesco Munzi che racconta le vite, i sogni, gli errori e la verità della generazioni anni ’60 e ’70; il film di Luigi D’Alife che mette in immagine il coraggio di chi vive combattendo l’oscurantismo dell’Isis e di Erdogan in Siria e l’indifferenza dell’Occidente. Non mancano poi film dedicato al passato e neanche quelli incentrato sulla città che li ospita, portando sullo schermo una Forlì del 1988, dominata dalle Brigate Rosse, che si scontra con quella di oggi, preoccupata della forte migrazione.

Accanto ai lungometraggi in cocorso, novità di questa edizione 2018 è la sezione “CORTODOC”, in collaborazione con Amarcort Film Festival, MalatestaShort Film Festival e SediciCorto Film Festival, alla quale sono dedicate quattro ore di proiezione e due giurie per votare i corti più influenti del territorio romagnolo. Non mancherà neanche un’area dedicata alla sperimentazione con la video arte di artisti italiani e internazionali, che raccontano temi sociali, a cura di Ibrida Festival.

A intervallare le proiezioni, sono previsti due momenti di musica, con il concerto dal vivo a cura della Giovane Orchestra dell’Istituto Musicale Angelo Masini nella giornata di inaugurazione del festival, e con djset a cura di Santii in cartellone venerdì 1 giugno.

Infine, spazio alla formazione e con il workshop di sabato Il racconto del conflitto, a cura di Luigi D’Alife, regista di Binxet – sotto il confine, e Matteo Lolletti, direttore artistico del festival. Saranno approfonditi gli aspetti della narrazione di situazioni critiche e ostili, indagando le modalità d’interazione con luoghi e protagonisti, partendo dall’ideazione della scrittura alla conduzione delle interviste, passando per il montaggio fino alla distribuzione.

Dal 30 maggio al 2 giugno, Meet The Docs!, EXATR Forlì – info: facebook.com/meetthedocs, theartoflloking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.