Quest’anno fanno 30. Il SANA – Salone Internazionale del biologico e del naturale – compie 30 anni e festeggia i successi dell’agricoltura biologica del nostro paese che nel corso di questi anni ha visto crescere e consolidare le coltivazioni bio sino a rappresentare l’eccellenza della nostra produzione.
L’agricoltura biologica è dunque l’agricoltura del futuro e volano di una filiera che dai campi arriva sulle nostre tavole, coinvolgendo l’industria di trasformazione per offrire prodotti di qualità che rispettano l’ambiente, valorizzano la biodiversità del nostro territorio e il nostro patrimonio enogastronomico.

E’ così, il comparto del biologico e del naturale acquista sempre più rilievo per lo sviluppo del nostro Paese: crescono le superfici coltivate, aumentano i consumi, si differenzia l’offerta. I dati dell’Osservatorio SANA 2018 – realizzato da Nomisma con il patrocinio di Federbio ed Assobio – lo confermano e rilevano come negli anni da settore di nicchia si è trasformato in driver di crescita e innovazione. Il bio e il naturale sono entrati nel quotidiano e guidano le scelte d’acquisto di un numero crescente di consumatori, sempre più attenti ai temi della sostenibilità ambientale e della salute e grazie anche al rafforzamento e forte ampliamento degli assortimenti delle referenze bio nella Grande Distribuzione.


Al Sana tante le Novità offerte dalle aziende espositrici: 950 le novità, tra nuove proposte, restyling di linee esistenti, ingredienti e formulazioni, in mostra nelle tre aree di riferimento: Alimentazione biologica, Cura del corpo naturale e bio e Green lifestyle. Illuminanti, invece, gli incontri professionali di SANA ACADEMY sulle biotecnologie e cosmetica, dieta vegetariana e salute, probiotici e prebiotici, nutrizione e longevità, botanicals e alimenti per i disturbi dell’apparato gastrointestinale.

C’è di più. Con Sana City la città è stata coinvolta con iniziative ed eventi che hanno portato i valori della manifestazione e l’attenzione ai temi del biologico e del naturale anche fuori dai padiglioni fieristici. Confesercenti Bologna, ha presentato “ECO-BIO IN CITTA’” il format, appena conclusosi, volto ad organizzare e promuovere le attività del biologico, ecologico e naturale in città con incontri e occasioni di approfondimento e divulgazione dedicati al pubblico mediante appuntamenti enogastronomici con prodotti rigorosamente bio, corsi, laboratori, mostre e performance artistiche e tanto altro ancora. Per l’occasione Piazza Minghetti si è trasformata in un Villaggio BIO e padrona di casa della festa del cibo biologico Made in Italy – organizzata dalla Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica – con l’obiettivo di informare e sensibilizzare ad un cambiamento dei consumi e ad un approccio più attento e consapevole riguardo ai prodotti che si acquistano.

Sana2018_©LC Photos

Bologna, dunque, nella sua internazionalità, si rivela sempre più vocata al biologico ed al naturale e con rinnovato entusiasmo possiamo affermare che è stato divertente vivere in chiave green le piazze e le strade della città, partecipare da spettatore attento e sensibile alle tematiche dei convegni e da pubblico divertito alle varie iniziative sia didattiche che ludiche.
Le corde giuste sono state toccate, ora spetta ad ognuno di noi adoperarsi per rendere tutto il più possibile Green lifestyle.

Mi raccomando, Think green!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.