Sabato 8 settembre continua a Cervia Sapore di Sale: l’iniziativa entra nel vivo con la rievocazione storica della “Rimessa del sale”, momento ormai centrale della trazione locale.

L’evento clou della giornata si terrà alle ore 16.30 quando arriverà il bianco carico di sale prodotto nella salina Camillone accompagnato dal classico suono della sirena e, come una volta da un gruppo di salinari. L’Armèsa de sel consisteva nel trasporto lungo il canale del raccolto di sale delle saline e nello stivaggio di questo nei magazzini in attesa della sua commercializzazione. Fase conclusiva del lavoro dei salinari per l’anno, forniva il bilancio di una stagione di duro lavoro ed era un periodo di grande festa anche perché in tale occasione i salinari ricevevano un premio in denaro proporzionato alla quantità e qualità del sale prodotto nella propria salina. Nei giorni della festa il sale sarà come sempre offerto ai presenti come augurio di fortuna e prosperità in cambio di una piccola offerta. Il ricavato andrà ad opere benefiche. Domenica la distribuzione proseguirà dalle 15.30.

La giornata inizia però già in mattinata, alle ore 10, presso il Magazzino del Sale con la consegna del Premio Cervia Ambiente 2018 a Donatella Bianchi, giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva italiana, dal 2014 presidente del WWF Italia. Jacopo Fo, scrittore, autore e attore teatrale riceverà invece il Riconoscimento Cervia Ambiente per il suo impegno nel campo di ambiente, salute e benessere.

Nel pomeriggio, alle ore 15.00 ci si sposta in piazza della torre San Michele: qui, presso il desk di Poste Italiane, sarà possibile timbrare la cartolina della manifestazione con l’annullo postale dedicato alla rievocazione della rimessa, mentre via Forlanini i turisti potranno sorseggiare un buon cocktail di benvenuto al sale dolce di Cervia presso lo stabilimento termale e prendere parte alla visita guidata alla mostra fotografica “Dai Fanghi in Salina allo Stabilimento termale”. Alle ore 17 si dà il via invece ai laboratori: in piazzale dei salinari con quelli di piadina, in sala Rubicone quelli di pasta fresca e alle Officine del Sale quello del Gusto con la presentazione e l’assaggio di alcuni Presidi della pesca di Slow Food. A partire dalle 18.00 invece, al magazzino del sale prenderanno vita due spazi dedicati all’enogastronomia: Il Vino di Romagna e le ricette dell’Artusi dove le mariette di Casa Artusi ripropongono le ricette originali di Pellegrino Artusi abbinate ai vini della nostra terra, e Il Valentino – il salame del salumificio Zironi al Sale Dolce di Cervia dove verrà presentato e degustato il salame di Fiscaglia. La serata prevede alle 20.30 in Piazza Garibaldi Fuoco al Mito, suggestivo spettacolo che mostra al pubblico la nascita in diretta di una forma di parmigiano reggiano. Il fuoco, la grande pentola, l’antica caldaia, l’assaggio, uno spettacolo davvero emozionante.

Il programma si completa con tanti stand e chioschi con una ricca offerta gastronomica e di street food di qualità. Si potranno gustare i numerosissimi prodotti al sale dolce di Cervia, come cioccolata, formaggi, salami, mortadella, prosciutto, lardo, pesce, cardo, birra, parmigiano-reggiano, mozzarella di bufala, gorgonzola, Spressa delle Giudicarie, biscotti, piadina. Alla proposta gastronomica parteciperanno anche i ristoranti con la focaccia, il pane e i dolci del Sindacato Panificatori e Pasticcieri di Confcommercio Ravenna; il cono di fritto e risotto dell’Osteria del Gran Fritto; Il Mare in un Panino della Buca di Cesenatico; il Magnolia To Go del Ristorante Magnolia ; il Love BBQ di PerTe Catering e Amarissimo; le polpette della Romagna Toscana della Osteria la Campanara; poi i pani, pesci e vini naturali dell’Enoteca Pisacane; la cucina tradizionale di pesce con la grigliata, le cozze alla marinara e il risotto di pesce del Circolo Pescatori La Pantofla; il girarrosto e cucina di terra con lo chef Max Basso a cura del Ristorante Amarissimo; la piadina dei salinari dei chioschi cervesi; le tigelle modenesi farcite e birra Amarcord del Food Truck Al Volo; e infine la piadina roll alla marinara, passatelli con vongole in porchetta e stridoli, seppie trifolate con porcini e bruschetta, tonnetto tonnato pomodori camone misticanza, cheese cake al maracuja e popcorn caramellati al Marè. Accanto ai ristoranti anche i Presidi Slow Food della pesca: Sale Marino Artigianale di Cervia, Sale marino di Trapani, Anguilla Marinata Tradizionale delle Valli di Comacchio, Salmerino di Corno alle Scale, Tellina del Litorale Romano, Mosciolo Selvatico di Portonovo, Bottarga di Orbetello, Palamita del Mare di Toscana, Sardina essicata tradizionale del Lago d’Iseo, Tinca di Ceresole d’Alba, Alici di Menaica, Colatura Tradizionale di Alici di Cetara; Alaccia salata di Lampedusa, Masculina di Magghia. Per finire gli aperitivi nei bar ristorantini affacciati sul Porto Canale, la Borgomarina vetrina di Romagna e il Percorso del sale con menù a tema nei ristoranti di Cervia.

Non mancheranno infine stand espositivi di prodotti del territorio, laboratori, mostre e escursioni in salina alle 14.30,alle 16.00 e alle 18.30 a cura di Atlantide.

Sabato 8 settembre, Cervia Sapore di Sale, Cervia – info: cerviasaporedisale.it; turismo.comunecervia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.