Fellini a Rimini tra visite guidate al museo e proiezioni

0

Il 2020 è stato l’anno che ha celebrato il centenario dalla nascita di Federico Fellini: da allora la città di Rimini, sua città natale, è in grande fermento. Un ricco calendario di proposte e iniziative, tra proiezioni e incontri, è culminato nel progetto del Fellini Museum, un polo museale diffuso in tre differenti luoghi simbolo della città. Dopo Castel Sigismondo, domenica 12 dicembre inaugura anche la seconda sede presso il Palazzo del Fulgor. Un evento importante che porta con sé una serie di iniziative che vi faranno da cornice.

Innanzitutto, nel corso della giornata di inaugurazione sarà possibile assistere allo spettacolo di videomapping allestito in piazza Malatesta: dalle 17.30 fino alle 23.00, con repliche ogni mezz’ora, il pubblico potrà ammirare la piazza illuminarsi di colori e immagini. A partire dalle ore 18 sarà invece possibile prendere parte alle visite guidate che si terranno proprio al Palazzo del Fulgor: un’opportunità che si replica anche nella giornata di lunedì 13 dicembre a partire dalle ore 14.

Nei giorni a seguire si terranno invece una serie di proiezioni, tra film e documentari dedicati al cinema internazionale e al regista riminese. Incentrati su Fellini sono gli appuntamenti al Cinemino allestito all’interno del Palazzo del Fulgor che, a partire da martedì 14 dicembre, ospiterà due documentari dedicati al regista. Fellini sarà infatti il protagonista dei pomeriggi di martedì 14 e 21 dicembre con le proiezioni di Fellini degli spiriti di Anselma Dall’Olio, documentario candidato ai Nastri d’Argento che indaga le categorie di esoterismo e sovrannaturale nella cinematografia del regista riminese, e Fellini fine mai di Eugenio Cappuccio, che ripercorre immagini, suoni e fotografie custoditi da Rai Teche per raccontare la vita e la poetica del regista.

Il Cinemino dedica anche una mini rassegna al Maestro Americano Billy Wilder che sarà il protagonista del giovedì pomeriggio (16,23 e 30 dicembre): in queste occasioni verranno proiettati alcuni suoi grandi capolavori quali L’appartamento del 1960, Irma la dolce del 1963 e Non per soldi … ma per denaro del 1966.

Infine, il grande schermo della Cineteca ospiterà il cortometraggio fantascientifico Over the Skyline del regista romagnolo Marco Gentili, un vero e proprio sci-fi girato a Rivazzurra e in piena emergenza coronavirus. Il regista sarà presente in sala per presentare il film in un dialogo con Mattia Santolini, Christian di Benedetto e Adolfo Morganti (15 dicembre). Sempre in Cineteca sarà possibile prendere parte alla proiezione di Locke, il film scritto e diretto da Steven Knight: un lungometraggio, realizzato in presa diretta, del viaggio in auto da Birmingham a Londra di Ivan Locke, capocantiere di mezza età alle prese con le conseguenze delle sue scelte di vita (16 dicembre). Grazie al regista Filippo Dini il film è divenuto anche spettacolo teatrale e andrà in scena al Teatro Galli venerdì 17 dicembre.

info: cineteca@comune.rimini.it, 0541 704494, facebook.com/cineteca.rimini, fellinimuseum.it (prenotazioni visite guidate obbligatorie)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.