Tout Court, il cinema francofono a Bologna

0

Belgio, Canada, Francia, Guadalupa, Svizzera e Tunisia: questi sono i Paesi protagonisti della nuova edizione di Tout Court – Nuove voci del cinema francofono, la rassegna di cortometraggi a cura dell’Associazione NuVo dedicata alla cinematografia francofona. Il cinema Lumière di Bologna ospiterà sul suo grande schermo alcune delle opere selezionate nelle giornate di giovedì 17 e venerdì 18 marzo.

“L’idea di Tout Court nasce dal desiderio di proporre una concezione di francofonia allargata e non stereotipata”, racconta Tommaso Ari Moscati, Presidente dell’Associazione NuVo. “I pappagalli, illustrati da Valeria Weerasinghe e da sempre simbolo di Tout Court, rappresentano questo: la moltitudine di sfumature di una lingua che abbraccia cinque continenti e che attraverso il cinema può abbattere qualsiasi barriera, restituendoci il gusto della scoperta del prossimo e di ciò che sembra lontano da noi, attraverso storie inquiete, appassionate e stravaganti”.

Dopo le tappe all’Alliance Française di Bologna del 10 e 15 marzo, i ventuno cortometraggi, tutti diretti da giovani registi emergenti che hanno ottenuto risonanza sulla scena cinematografica internazionale, arriveranno al Cinema Lumière in versione originale, sottotitolati in italiano. La serata del 17 marzo (ore 20.15) offrirà un viaggio tra i problemi della quotidianità di un mondo eterogeneo e a volte immaginario tra Francia, Belgio e Guadalupa con Timoun Aw di Nelson Foix, L’heure De L’ours di Agnès Patron, Titan di Valéry Carnoy, Pour Un Zeste D’amour di Hadrien Krasker e Mathieu Bouckenhove, e En Fin De Conte di Zoé Arène. Protagonisti invece della seconda serata (ore 22.15) saranno Canicide di Matthieu D’Ursel, L’effort Commercial di Sarah Arnold, Normal di Julie Caty, Je Me Suis Mordue La Langue di Nina Khada, Hot Spot di Anaïs Couet-Lannes e Les Grandes Claques di Annie St-Pierre: un viaggio tra Belgio, Francia, Tunisia, Svizzera e Canada in compagnia di un presunto cane assassino, una donna sfruttata, un supereroe che combatte il capitalismo, un padre inquieto, una ragazza alla ricerca della propria lingua madre e una che tenta di risolvere un insolito piacevole problema.

Gli appuntamenti con il cinema francofono si chiudono però il 19 marzo con un Après Tout Court: presso Granata verranno proiettati i corti più votati, seguiti dal djset di Shungu, che spazierà dal soul allo spiritual jazz, dal boogie funk all’hip-hop, alla ricerca delle vibes più groovy.

15,17,18,19 marzo, Tout Court – Nuove voci del cinema francofono, Alliance Française, Cinema Lumière e Granata – info: associazionenuvo@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.