Nòt Film Fest torna a Santarcangelo

0

100 proiezioni in programma, tra lungometraggi, cortometraggi, documentari, film musicali e fashion film, provenienti da 39 Paesi diversi. Questo il programma della nuova edizione del Nòt Film Fest, il festival di cinema indipendente internazionale che torna a Santarcangelo di Romagna dal 23 al 28 agosto

Sarà la cornice dello Spazio Sferisterio ad ospitare filmmakers emergenti, veterani e cinefili per una settimana all’insegna di cinema, musica e buon cibo.

Ad aprire le giornate si festival sarà il corto nominato all’Oscar On My Mind di Martin Strange-Hansen, che accompagnerà il lungometraggio Los Dias Que No Estuve in omaggio al suo regista Samuel Rios Y Valles, tragicamente scomparso. Numerose saranno le anteprime, europee, italiane ed internazionali. Tra queste spiccano In Her Name di Sarah Carter, The Civil Dead di Clay Tatum, Giving Birth To A Butterfly di Theodore Schaefer e il ritorno di Jaclyn Bethany  con The Falling World, THE GOD OF INTERNET di Joanna Satanowska, RECONSTRUCTION di Pia Andell e il debutto alla regia di Sandra Lipski MI ISLA. 

Come ogni anno, accanto alle proiezioni, il festival porta a Santarcangelo un consistente numero di ospiti internazionali d’eccezione. Saranno presenti, infatti, l’attrice Rebecca Coco Edogamhe, il regista Ludovico di Martino, l’attrice Jenny De Nucci, il regista canadese Gavin Michael Booth, l’attrice inglese Greta Bellamacina, l’attrice Greta Ferro, Caleb Hammond, giornalista statunitense di MovieMaker Magazine e il direttore artistico del Mammoth Lakes Film Festival Paul Sbrizzi.

La nuova edizione del Nòt Film Fest porta però con sé anche delle novità, come l’attenzione nei confronti della sostenibilità ambientale e dei cambiamenti climatici. In programma infatti ci sarà un workshop a seguito della presentazione di un film a impatto zero che diverrà così l’oggetto di un percorso formativo. 

Tra le novità c’è anche il nuovo concorso Not a Chance, un concorso nel concorso in cui tre registi selezionati da tutta Italia si metteranno alla prova nello scrivere, registrare e montare un corto nel corso del festival, con una tematica a sorpresa svelata solo in loco, e sotto al guida del regista Ludovico Di Martino. 

La città di Santarcangelo non sarà protagonista solo del cortometraggio, ma in generale di tutte le giornate di festival, creando un forte legame tra la manifestazione e il territorio. Spazio dunque alle attività di location scouting, ai percorsi alla scoperta dell’enogastronomia  romagnola, alla musica con i concerti segreti, esibizioni inedite di artisti della scena nazionale e internazionale, i cui nomi però rimarranno segreti fino a pochi minuti prima dell’inizio dell’esibizione. 

Cinema e territorio si uniscono così a stretto giro per celebrare insieme le arti e gli artisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.